“Una prima esperienza è sempre molto strana. Anche un po’ pazzesca. Eppure ci deve essere stato un momento, un giorno, in cui per la prima volta su questo pianeta un ultimo vecchio rettile è diventato un primo uccello. E che succede quando di colpo decolliamo, senza che sia mai esistito nessun uccello prima, in nessun cielo provvisto di un minimo di logica e di razionalità? Non è affatto una cosa naturale e certamente più di un vecchio dinosauro avrà alzato le spalle: «Non è possibile, è un’allucinazione». Di allucinazione in allucinazione, siamo arrivati all’omino in giacca e cravatta – e ora, qual è il seguito?”

(Satprem – La mente delle cellule)

 

 Ricordo fin da bambina l’affiorare di tormenti che non riuscivo a condividere e che restavano chiusi nella mia interiorità, in un ambiente poco avvezzo al mondo emozionale. Il senso di solitudine e il malessere emotivo hanno risvegliato in me l’interesse per il sentire, per la conoscenza di me stessa e del funzionamento psichico dell’essere umano. Mi sono appassionata al mondo dell’interiorità a tal punto che non ho mai smesso di approfondire la ricerca sui movimenti di vita che ci abitano e che determinano il sentito e i comportamenti.

Sono arrivata a colmare il bisogno di aiutarmi attraverso una notevole esperienza di ricerca interiore e approfonditi percorsi di psicoterapia individuale e di gruppo. Poi ho realizzato il desiderio di aiutare dopo aver acquisito strumenti, che io considero risorse. Così accompagno le persone che chiedono il mio aiuto a comprendersi e ad accogliersi nei loro malesseri e difficoltà potendo arrivare a un certo grado di trasformazione.

Esercito dal 2000 la libera professione di psicologa.

Mi occupo del dolore nelle relazioni con gli altri, di conflitti e incomprensioni; delle sofferenze nella propria vita interiore, ambivalenze e litigi intimi, rispetto a sé e agli altri.

Sostengo coloro che vogliono aumentare la consapevolezza di sé, della loro vita, che vogliono realizzare se stessi e sentirsi più sicuri. Do supporto nelle naturali crisi di crescita, nell’adattamento agli eventi/cambiamenti più significativi (matrimonio, gravidanza, separazioni, lutti, cambi di ruolo, conflitti interiori, etc.), nel ridurre lo stress relativo alla dimensione lavorativa.

La mia ricerca interiore, mi ha portato sempre più a formarmi nella conoscenza dell’essere umano, nella sua totalità di psiche e corpo.
Ho iniziato a 20 anni con i cinque corsi di formazione di base in Psicosintesi e due anni di psicoterapia psicosintetica su me stessa e terapia di gruppo Bio-psicosintetica. Poi ho proseguito con la scuola di Gestalt-counseling IGF e una psicoterapia gestaltica su me stessa durata tre anni. Ciò mi ha dato importanti strumenti per l’elaborazione e la comprensione delle esperienze di vita e delle emozioni conseguenti.

Poi ho incontrato il Metodo Psiconcologico Simonton, sviluppato dal dottor Carl O. Simonton negli Usa, per sostenere le persone malate di tumore nel percorso di cura. Ho conosciuto questo metodo grazie alla Dott.sa Marilena Conti, psicoterapeuta junghiana e pioniera della psicosomatica a Bologna, con la quale ho fatto il mio terzo percorso di psicoterapia su me stessa durato 3 anni. Ho potuto seguire la prima formazione in Italia del Metodo Simonton a Bolsena, nel 2006. Ho integrato poi con un Master in Psicologia Oncologica e delle Patologie Gravi nel 2007 a Roma con l’Ass. Moby Dick e ho cercato di comprendere le basi scientifiche del metodo interessandomi alla PNEI (psico-neuro-endocrino-immunologia) seguendo corsi intensivi della Sipnei con il dott. F. Bottaccioli.
Da allora ho applicato e ampliato le conoscenze in merito, anche attraverso la supervisione di Cornelia Kaspar.
Grazie al modulo di lavoro che si propone all’interno del Metodo Simonton sulla comunicazione, ho sentito il bisogno di approfondire il percorso di apprendimento della Comunicazione Nonviolenta di Marshall Rosenberg e ho seguito dal 2009, con grande passione, la scuola Esserci di Reggio Emilia fino ad avere concluso nel 2015 un percorso in counseling CNV e Approccio Corporeo-Relazionale. Ho potuto arricchire il mio lavoro personale e professionale di una direzione di lavoro ed esplorazione dell’interiorità che mi corrisponde molto, che trovo efficace per la conoscenza, l’accoglienza e la trasformazione interiori. Continuo incessantemente il percorso formativo, terapeutico e di supervisione in gruppo e in individuale con il dott. André Stark della scuola Artcor di Ginevra sull’Esplorazione corporeo-relazionale.